Carrello 0
Sconto!
Gli stregoni della musica

Gli stregoni della musica , ,

Dopo il successo editoriale de Gli Stregoni della Scienza – giunto alla seconda edizione aggiornata – era quasi inevitabile che la Eremon Edizioni intendesse dare alle stampe un libro in cui – su un ideale palcoscenico affacciato su un abisso di follie, di stranezze, di misteri – si aggirassero alcuni “stregoni” che hanno trascorso la loro esistenza in un universo musicale costellato di “sulfuree” note, di diaboliche armonie, di esoteriche dissonanze.
Tutto ha avuto origine quando abbiamo pensato di indagare su uno strano spartito musicale affrescato all’interno di una strana chiesa posta a poca distanza da uno strano e abbandonato cimitero. Tutti e due, ovviamente, debitamente  e stranamente… “sconsacrati”! Si tratta di quello che viene chiamato Spartito del Demonio e in questo libro troverete inedite immagini e un’ancor più inedita ipotesi sulla stregonesca breve espressione musicale scritta chissà da chi, chissà perché…

Ma troverete anche molti Stregoni della Musica, quali Niccolò Paganini e il suo diabolico violino a cui “saltavano” regolamente le corde durante l’istrionica esibizione del grande Maestro. Potrete poi suonare il Trillo del Diavolo di Giuseppe Tartini di cui nel libro è riportato lo spartito, ma sarete anche in grado di udire quali strane melodie possono scaturire da brevissimi ed enigmatici brani musicali raffigurati in curiosi dipinti o graffiti su antichissimi muri, poiché alla fine del libro troverete una sorta di trascrizione di note musicali-numeri, proprio come avviene nel sistema semplificato, per imparare a suonare, di una nota marca di tastiere elettroniche.

Non sentirete la nostalgia del geniale Nikola Tesla perché qui troverete un intero capitolo dedicato alla “Musica ad Alta Tensione” e scoprirete che la musica si può creare con qualsiasi cosa. Anche con pezzi di automobile, calici di cristallo e coperchi di pentole!

16,90 14,40

ID Prodotto: 673 SKU: 978-88-89713-57-0. Categorie , , .

Roberto Volterri

Roberto Volterri ‘vede la luce’ (forse non per la prima volta) a Roma… nell’altro secolo. Laureato in Archeologia con una tesi sperimentale in Archeometria – ma con ‘non omeopaticheconoscenze’ nel campo dell’Elettronica, della Fisica, della Biologia e di qualche altra Scienza ancora da inventare – si occupa da tempo di Archeometallurgia in ambito universitario. Si interessa dai primi anni ’60 di fenomenologia ESP e degli aspetti meno consueti della realtà, successivamente studiati con semplici apparecchi elettronici da lui stesso progettati, realizzati, messi a punto e poi descritti in alcuni libri dedicati alla ricerca sull’ESP (Extra Sensory Perception), quali Psicotronica (SugarCo, 1976); Enigma Uomo (SugarCo, 1977); Alla ricerca del Pensiero (SugarCo, 1979); Psicotronica, in lingua spagnola, (Martinez Roça, 1981); Dimensione tempo (Aquarius, 1991 e, aggiornato, SugarCo 2004). Si è poi dedicato a ricerche articolate più in ambito storico-archeologico, ma inquadrate da un punto di vista ‘di frontiera’: ha pubblicato Narrano antiche cronache… (HeraBooks, 2002); L’Universo magico di Rennes-le-Château (SugarCo, 2004); Rennes-le-Château e il mistero dell’Abbazia di Carol (SugarCo, 2005); I mille volti del Graal (SugarCo, 2005); Archeologia dell’Impossibile (Edizioni Hera, 2005); Baphomet. Sulle tracce del misterioso idolo dei Templari (SugarCo, 2006); Archeologia dell’Introvabile (SugarCo, 2006); Archeologia dell’Invisibile (SugarCo, 2007); Manuale di Psicotronica sperimentale (Eremon Edizioni 2008); Miracoli? (Acacia Edizioni, 2008); Gli ‘stregoni’ della Scienza (Eremon Edizioni, 2009); Il Laboratorio del Dr. Frankenstein (Eremon Edizioni, 2011). Oltre a circa duecento articoli dedicati alle tematiche ‘misteriose’ pubblicate fin dagli anni Settanta su gli Arcani, su Abstracta e, dal 2000, sulla scomparsa rivista Hera, ha partecipato (alquanto ‘malvolentieri’!) ad alcune trasmissioni radiofoniche (Totem, su RTL 102,5) e televisive sia su reti RAI (Voyager) sia su emittenti private (Stargate e Il Sogno dell’Angelo). Per i prossimi decenni minaccia di pubblicare altri ‘incomprensibili’ libri sulle ‘nostre’ tematiche misteriose…

Bruno Ferrante

Da sempre interessato ad argomenti storici relativi al Medioevo, appassionato di archeologia e di arti grafiche antiche, dopo aver maturato notevoli esperienze nell’alta oreficeria – collaborando con un noto gruppo della Capitale – approfondisce la conoscenza delle metodologie per la realizzazione di gioielli di grande pregio. Successivamente si dedica alla difficile tecnica per il restauro di gioielli antichi provenienti da alcuni musei internazionali e da collezioni private, e grazie allo specifico e difficile background acquisito negli anni, approfondisce sempre di più i metodi più “segreti” per la loro realizzazione.

In questi ultimi anni – oltre a dedicarsi a studi in ambito universitario presso la Università Pontificia Lateranense, con indirizzo formativo in Storia antica della Chiesa – si è dedicato alla consultazione di strani manoscritti, sacrificando tempo ed energie all’approfondimento di tecniche che possano condurre alla loro decifrazione. Dopo aver consultato antichi tomi e pergamene conservati in varie biblioteche e archivi storici ubicati in molte città europee, si imbatte in un carteggio tra il gesuita Athanasius Kircher – affascinante uomo di Scienza e “tuttologo” vissuto nel XVII secolo – e suoi confratelli residenti nella “magica” Praga.

Viene, così, a conoscenza del “Manoscritto Voynich”, definito “il libro più misterioso del mondo”, rimanendo affascinato dalle strane raffigurazioni e dalla scrittura che non corrisponde ad alcuna lingua conosciuta. Alcune inedite considerazioni sull’autore dello strano manoscritto, sul periodo in cui esso potrebbe essere stato realizzato e sui significati di alcune curiose immagini, sono contenute nell’opera, realizzata insieme al dottor Roberto Volterri, intitolata “I Libri dell’Abisso” (Eremon Edizioni, Febbraio 2014).

Da tali indagini nasce in seguito l’interesse per il Cenacolo Alchemico gravitante intorno alla figura dell’ex regina Cristina di Svezia, del marchese Massimiliano Palombara e della sua “Porta Magica” di Roma, le cui enigmatiche iscrizioni sono forse frutto degli interessi alchemici del medico Francesco Borri. Terminata la stesura de “I Dèmoni dell’Abisso” – libro che vedrà la luce entro alcuni mesi – si sta dedicando ad un terzo lavoro intitolato ”La Musica dell’Abisso”, opera questa che completerà un’apposita Trilogia dedicata ad inconsuete tematiche ove il “mistero” e gli enigmi della Storia appaiono in ogni singola pagina…

Autore

Bruno Ferrante, Roberto Volterri

Genere

Saggistica

Formato

15 X 21

Pagine

252

ISBN

978-88-89713-57-0

Ti potrebbe interessare…

I libri dell'abisso
Sconto!
Il laboratorio del dottor Frankenstein
Gli Stregoni della Scienza
La ricerca della Pietra Filosofale